Trentino-Alto Adige: luoghi incantevoli incastonati tra le Dolomiti

21 luglio 2016 - BOLZANO (BZ)

L’estate - nell’immaginario collettivo - è sempre associata al mare, ma ci sono persone che all’acqua più o meno cristallina, alle spiagge e ombrelloni, preferiscono di gran lunga la montagna. Proprio per questo motivo la nostra alternativa turistica, vi porta in Trentino-Alto Adige, regione sicuramente povera di salsedine e sabbia, ma ricca di spettacoli naturali da lasciare senza fiato. Basti pensare alle Dolomiti, oggi Patrimonio dell’Umanità, che regalano alla vista dei numerosi turisti, meravigliosi panorami anche durante il periodo estivo.

L’idea di itinerario che vi proponiamo, parte da Malosco, pittoresco comune di 460 abitanti circa, dove si trova il Castello Medievale risalente, a quanto pare, al lontano 1188. Qui potrete trovare l’Azienda Agricola Gabriele Calliari, dove si coltivano prodotti di qualità, in particolare mele di oltre 30 varietà. A soli 40Km circa da questo piccolo gioiello delle Dolomiti, troviamo la bella Bolzano, meta obbligatoria per chiunque si trovi da queste parti. Consigliamo quindi di visitare lo splendido Castel Mareccio, ubicato in pieno centro e circondato da vigneti: al suo interno sono conservati affreschi risalenti al XVI secolo; Palazzo Gerstburg, dimora dei Giovanelli e oggi sede del Tribunale Amministrativo regionale; Castel Sant’Antonio, costruito a partire dal XIII secolo e famoso perché al suo interno nacque la Thun, notissima fabbrica di ceramiche.

Il nostro itinerario prosegue verso Predazzo, dove potrete fare visita al Museo geologico delle Dolomiti, fondato nel 1899 e, al cui interno, sono conservate collezioni geologiche che contano più di 11.000 esemplari. Per chi ama le passeggiate all’aria aperta, è doveroso segnalare anche il Sentiero Geologico del Dos Capél che parte nei pressi di Malga Pampeago, per arrivare a quota 2200 metri della cima Dos Capel.
Ultima tappa del nostro itinerario “montano” è Tonadico, tra i più antichi centri abitati della zona. Qui si trova il Castel Pietra, le cui origini risalirebbero al 1270 circa: pensate che per accedervi, bisogna essere abbastanza esperti di scalata; per arrivare al castello, infatti, è necessario utilizzare una scala sospesa ed entrare, poi, attraverso un’insenatura rocciosa. Chi invece preferisce alla scalata, una bella e soprattutto rilassante passeggiata, allora consigliamo la Val Canali ricca di fauna e panorami mozzafiato. Il Dalaip dei Pape è l’agriturismo al quale consigliamo di rivolgervi se vi trovate da queste parti: luogo ideale per riposarsi, mette a disposizione 5 camere da letto e 40 posti nel ristorante interno, dove gustare pasta fatta in casa, golosi dolci e i tipici taglieri di affettati.
Calcola il percorso
Calcola il tuo percorso