Umbria Jazz 2016: un'occasione imperdibile per visitare Perugia e i suoi dintorni

08 luglio 2016 - PERUGIA (PG)

Riflettori accesi su Perugia per uno degli appuntamenti più attesi dell’anno: ritorna l’Umbria Jazz, il più importante festival musicale jazzistico italiano, nato nel 1973 e giunto quest’anno alla 43a edizione. Un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati e gli estimatori del genere che a partire da oggi animerà la città con un ricco cartellone di eventi e concerti in grado di coniugare la musica alle suggestioni dell’acropoli perugina, in un memorabile mix tra storia, arte e cultura. Tra i nomi più attesi Diana Krall, Buddy Guy, Il duo Pat Metheny - Ron Carter e Marcus Miller. Molti gli italiani, da Massimo Ranieri - che inaugurerà la kermesse con "Malia", una rilettura delle canzoni napoletane in chiave jazz - a Stefano Bollani, Enrico Rava, Ezio Bosso, che si esibiranno nella suggestiva cornice dell’Arena di Santa Giuliana, set designato ai grandi eventi insieme al teatro Morlacchi e a due inedite location: la Basilica di San Pietro e la Galleria Nazionale dell’ Umbria, dove si esibirà anche il talento indonesiano di soli 13 anni Josiah Alexander Sila. Non solo jazz: special guest della manifestazione, per la gioia dei più giovani, il fenomeno Mika. Il suo concerto previsto per il 10 luglio è già sold out. A testimoniare la vocazione popolare del festival, anche un nutrito programma di concerti all’aperto totalmente gratuiti nelle piazze del centro storico, tra cui spiccano i Funk Off, street band italianissima, abitué dell’Umbria Jazz, Fred Wesley, Ray Gelato & The Giants e il cantante e percussionista cubano Pedrito Martinez con la sua band.

Se avete in programma di trascorrere qualche giorno nel capoluogo umbro per respirare tutta la magia dell’Umbria Jazz, ma non avete ancora pianificato il vostro itinerario, ecco le nostre proposte.

 

Per godere della vibrante atmosfera che pervade la città in questi giorni, ma al contempo concedersi una pausa relax, l’Agriturismo San Felicissimo è la soluzione ideale: situato sulla splendida collina di Poggio Pelliccione, a soli 4 km dal centro di Perugia, può accogliere fino a 20 ospiti nelle sue camere ricavate dalla ristrutturazione di due antichi casolari del XIX° secolo e ammette la presenza di animali domestici. Tra un concerto e l’altro, concedetevi un tuffo nella splendida piscina immersa tra ulivi secolari e fiori, o una passeggiata tra le bellezze naturali dei dintorni.

 

Se siete appassionati di jazz, ma anche di vino, optate invece per l’Agriturismo Chiorri. Circondato da vigneti, questo casale di campagna dell’800 recentemente ristrutturato e dotato di una cantina per la produzione di vini di eccellenza DOC e IGT, offre ai propri ospiti la possibilità di immergersi appieno nella cultura e nella tradizione vinicola con visite guidate, corsi di abbinamento vino-cibo e degustazioni dei vini aziendali e dei prodotti gastronomici del territorio.

 

State pianificando di soggiornare a Perugia con tutta la famiglia? La Tenuta Poggio San Michele è ciò che fa al caso vostro, proponendo due tipologie di ambienti: camere o mini appartamenti dotati di terrazza panoramica, angolo cottura e barbecue. A disposizione dei clienti anche una biblioteca con libri in inglese e italiano e una videoteca, oltre a molteplici attività per adulti e bambini, come corsi di cucina, di scrittura, di ceramica e seminari di yoga o Reiki.

 

Umbria: terra di cultura, anche gastronomica. Fate tappa a Il Castello - situato nella vicina Assisi e immerso nel cuore del Parco naturale del Monte Subasio – per gustare il meglio della cucina tradizionale locale. In questa azienda a conduzione familiare potrete infatti assaggiare tante specialità rigorosamente caserecce preparate con i prodotti aziendali, come stringozzi ai funghi porcini, pappardelle al cinghiale, tagliatelle al sugo d´oca, filetto tartufato e bocconcini di maiale al sagrantino: una vera tentazione per i palati più golosi!

 

 

 

Calcola il percorso
Calcola il tuo percorso