Viaggiare con i bambini, alla scoperta della Campania

20 maggio 2016 - AMALFI (SA)

Nonostante il clima ballerino degli ultimi tempi, la stagione calda è ormai alle porte e con essa torna la voglia di viaggiare e partire alla ricerca di un po’ di relax e divertimento. Se state pianificando un weekend o una piccola vacanza con i vostri bambini, la nostra penisola offre tante splendide località, dove trascorrere un piacevole soggiorno a misura di famiglia. Come la Campania, oggetto dell’itinerario che vogliamo suggerirvi, terra ricca di suggestioni e tradizioni.
 
Punto di partenza è la Costiera Sorrentina, uno dei luoghi più celebri e apprezzati della regione grazie al suo incredibile scenario naturale costituito da vigne, agrumeti e uliveti che degradano dolcemente verso la costa. Nella cittadina di Piano Di Sorrento si trova l’agriturismo Galatea, oasi verde di fronte al Golfo di Napoli, che propone numerose attività adatte a grandi e piccoli, all’insegna della natura, ma anche dei sapori genuini di questa terra. L’azienda offre, infatti, percorsi didattici e laboratori olfattivi incentrati sulla riscoperta della realtà rurale e dei processi produttivi a essa correlati, oltre a degustazioni dei prodotti aziendali, quali vini da tavola, carni, formaggi e liquori. A pochi chilometri da questa zona c’è Positano, celebre e pittoresco borgo marinaro che ogni anno richiama turisti da ogni parte del mondo. Perdetevi tra le sue stradine labirintiche e concedetevi un po’ di sano shopping nei piccoli negozi e nelle boutique che popolano i suoi vicoletti. Merita una visita la Chiesa di S. Maria Assunta con la sua cupola in Maiolica, che sorge nel centro della cittadina, a pochi passi dalla spiaggia.
 
Il nostro tour prosegue a Tramonti, località collinare in provincia di Salerno incastonata tra il mare e i monti della Costa d’Amalfi, sede dell’ Agriturismo Costiera Amalfitana. Il parco giochi, la zoo fattoria e i percorsi didattici faranno la gioia dei più piccoli, mentre i genitori potranno rilassarsi passeggiando tra i castagni secolari o cimentandosi nella preparazione di specialità gastronomiche locali. Tra i luoghi d’interesse presenti nei dintorni c’è Pompei, unico sito archeologico al mondo, insieme a Ercolano, in grado di restituire al visitatore un centro abitato romano perfettamente conservato grazie ai sei metri di cenere e lapilli che l’hanno sepolto, a seguito dell’eruzione del Vesuvio avvenuta nel 79 dopo Cristo.
 
Per rifocillarvi dopo la visita degli scavi, spostatevi di pochi chilometri e approfittatene per assaggiare i piatti tipici della tradizione napoletana presso la D.A.C. Domus Agricolae Corallina, suggestivo relais di campagna dell’800 collocato nel Parco Nazionale del Vesuvio. L’azienda offre anche la possibilità di pernottare nel complesso costituito da quattro camere e un piccolo appartamento, e mette a disposizione dei clienti anche un’area giochi.
Il nostro itinerario termina nel comune napoletano di Marigliano, sede della Masseria Manone: sei ettari di frutteti e terreni agricoli situati nell’Agro Nolano, che fanno di questo agriturismo un punto strategico per visitare l’area circostante. Dalla struttura - che può accogliere fino a 12 ospiti nelle sue camere arredate in stile contadino e che prevede numerose attività ricreative e culturali dedicate ai bambini - si può rapidamente raggiungere la Reggia di Caserta, grandioso complesso barocco appartenuto alla famiglia reale della dinastia Borbone di Napoli, o la vicina Nola, che nel mese di giugno diventa il set della Festa dei Gigli, celebrazione tra folklore e fede - dal 2013 patrimonio dell’UNESCO - dedicata al vescovo San Paolino, e caratterizzata da otto obelischi “danzanti” di oltre venti metri, trasportati a spalla per i vicoli del centro storico nolano.
Calcola il percorso
Calcola il tuo percorso