Pasqua 2016, in Campania: da Gragnano alla Costiera Amalfitana

24 marzo 2016 - GRAGNANO (NA)

Il primo giorno dell’itinerario di questa Pasqua 2016, prevede l’arrivo a Gragnano, in provincia di Napoli: questo comune è conosciuto in tutto il mondo come la Città della Pasta tant’è vero che la pasta di Gragnano ha ottenuto anche il riconoscimento di Igp. Imperdibile qui, la visita alla famosa Valle dei Mulini, dove per circa 6 secoli, veniva prodotta la farina. Durante la visita, consigliamo di degustare anche il vino Gragnano extra Doc e, in pausa pranzo, il famoso panuozzo che rappresenta un’alternativa molto gustosa alla più famosa pizza

Dopo circa un’ora di viaggio, si raggiunge la meravigliosa Positano: in questo angolo di paradiso, lasciatevi conquistare dal panorama mozzafiato del Sentiero degli Dei e dalla bellezza delle caratteristiche Torri Saracene. Per la cena e il pernottamento vi suggeriamo di fermarvi a Piano di Sorrento, presso l’Agriturismo Galatea le cui specialità sono: Gnocchi alla sorrentina, ravioli di nonna Anna, pasta e fagioli con cotechino, paste fresche fatte in casa, carni alla brace, al forno e in casseruola, formaggio al limone, alla brace, pastiere e zeppole.
 
Il secondo giorno, il viaggio di Pasqua ci porta sulla costiera per arrivare ad Amalfi, dove consigliamo di vistare tra le altre cose, anche il Duomo, splendido esempio di architettura romanica, barocca e rococò. Per gli amanti delle escursioni segnaliamo nelle vicinanze anche la Riserva Statale Valle delle Ferriere. Si prosegue poi per Ravello, che vanta un panorama come pochi al mondo. Per il pranzo vi consigliamo l’Agriturismo Costiera Amalfitana, le cui specialità sono piatti tipici locali, realizzati con prodotti prevalentemente aziendali. Le ultime tappe, prima di tornare a casa, sono Villa Cimbrone e Palazzo Rufolo. Entrambi meravigliosi.

Calcola il percorso
Calcola il tuo percorso