Abruzzo: un itinerario alla scoperta dei sapori della regione

16 novembre 2015

Abruzzo, regione dai mille sapori, dai profumi inconfondibili, meta ideale per chi - specialmente tra l’autunno e l’inverno non vede l’ora di gustare piatti tradizionali, realizzati a mano, con ingredienti prelibati e condimenti belli sostanziosi. La nostra proposta di itinerario abruzzese parte da  Torano Nuovo, in provincia di Teramo: si tratta di un piccolo comune di appena 1630 anime e qui, si trova l’agriturismo Emidio Pepe. Alimentato da un impianto fotovoltaico, questa azienda è tra quelle che fa dell’ecosostenibilità, il proprio stile di vita. Dotato di 5 camere accoglienti, l’agriturismo permette ai propri ospiti di realizzare prelibati pic-nic in campagna, magari dopo aver preso parte ad una delle lezioni di cucina programmate dentro il ristorante dell’azienda stessa. Nella zona di Teramo vi invitiamo ad assaggiare il famoso Cardone in brodo, specialmente se la giornata è particolarmente fredda; come secondo piatto suggeriamo la ’Ndocca ’Ndocca a base di carne mista di suino e, per finire in dolcezza, i prelibati Bocconotti di pasta frolla.

La seconda tappa del nostro itinerario abruzzese si ferma a Pescosansonesco, in provincia di Pescara: da queste parti si trova l’agriturismo Tenuta Testarossa definito un vero e proprio rifugio di pace, all’interno dell’incontaminato Parco Nazionale del Gran Sasso. L’azienda può accogliere fino a 15 ospiti, mentre per mangiare vi consigliamo di arrivare fino a
Pescara per assaggiare piatti tipici come il Brodetto di pesce alla pescarese. Se siete, però, amanti della carne, potete allora optare per i famosi Arrosticini di Pecora e concludere il tutto con il Parrozzo, dolce tradizionale della zona ricoperto di cioccolato fondente con profumo di mandorle, arancia o limone.

Il nostro viaggio prosegue in direzione dell’Aquila, più precisamente a Villa Sant’Angelo: il paese è un antichissimo borgo incastonato nella Valle dell’Aterno e da queste parti si trova La Villa, azienda agrituristica ad indirizzo zootecnico. Adatto ad ospitare famiglie al completo, l’azienda è dotata anche di un parco giochi per bambini, un’area verde attrezzata e percorsi e laboratori didattici. In questa zona è rinomata la Zuppa di Ceci e Castagne, ma anche la Pecora alla Cottora è sicuramente da inserire nell’elenco delle cose da assaggiare. Per dolce? Naturalmente i Confetti di Sulmona.

L’ultima tappa di questo viaggio abruzzese è Lanciano, in provincia di Chieti: meta di pellegrinaggi in seguito al miracolo eucaristico dell’VII secolo. In questa zona si trova l’agriturismo Angelucci che può accogliere nella sua struttura fino a 18 persone. In questa zona consigliamo vivamente di assaggiare le Sagne con i Fagioli al Sugo; anche qui i classici arrosticini e, per finire in dolcezza, I Tre Monti, fatto con pan di spagna e crema pasticcera.