Il meglio della Sicilia tra tradizione e gusto

19 ottobre 2015

La variegata tradizione culinaria della Sicilia, testimone delle culture e dei popoli che hanno dominato questa terra, è tra le più amate al mondo. Vi proponiamo alcune idee per una vacanza alla scoperta delle bellezze dell’isola, per immergersi nella sua storia e nella sua affascinante ricchezza enogastronomica.
 
Il nostro itinerario inizia nella provincia di Palermo, presso l’agriturismo Il Pescheto a Partinico. Qui potete assaporare la cucina locale, famosa per la caponata di melanzane, con il sugo di pomodoro preparato come da tradizione sul fuoco fatto con la legna, e le marmellate di frutta e di agrumi, da gustare a colazione o con i formaggi tipici della zona. L’azienda può ospitare fino a 10 persone e la cucina del ristorante è attrezzata per realizzare anche pizze e piatti gluten free.
 
Proseguendo verso l’entroterra, vi suggeriamo di soggiornare a Monreale, località rinomata per il suggestivo Duomo e il Castello di San Benedetto, ma anche per la strada del vino Monreale DOC. In questa città si trova un’incantevole azienda agrituristica, Villa Mirto, ricavata da un antico convento del ‘400. La struttura può ospitare 8 persone, mentre il ristorante copre fino a 70 serviti. La cucina è a base di piatti tipici, realizzati secondo antiche ricette di famiglia: dal tortino di ricotta ai primi piatti con pesto alle melanzane, fino all’arista di maiale con le castagne.
 
Spontandoci in provincia di Trapani possiamo scoprire una tradizione culinaria locale che qui, molto più che in altre parti della Sicilia, risente fortemente dell’influenza araba. Le specialità più conosciute sono il cous cous di pesce, le busiate al pesto trapanese, realizzato pestando aglio, basilico e mandorle e con l’aggiunta di olio e polpa di pomodoro, e la frutta martorana, dall’impasto di mandorle e zucchero. A Castelvetrano si trova l’azienda agricola Carbona, che produce prevalentemente oliva extravergine di oliva Nocellara del Belice DOP. La struttura può accogliere fino a 14 ospiti e offre disponibilità di 80 posti tavola.
 
Se avete abbastanza tempo, non potete perdere l’occasione di visitare anche una delle più belle isole della Sicilia, Pantelleria, prendendo l’aereo o il traghetto da Trapani. Circondato dal verde della macchia mediterranea, l’agriturismo Zinedi è il luogo ideale per immergersi nella tradizione pantesca. A 5 km dal centro del paese e a 800 metri dal mare, la struttura può accogliere fino a 24 ospiti nei suoi caratteristici appartamenti dammusati, mentre il ristorante offre la possibilità di gustare le specialità tipiche dell’isola. Dalla tumma, il formaggio fresco di Pantelleria, ormai quasi introvabile, ai dolci come i baci, frittelle farcite di ricotta e scaglie di cioccolato, rigorosamente accompagnati da uno dei tanti pregiati vini isolani: dal Moscato allo Zibibbo fino al Passito di Pantelleria DOC.