Valle D’Aosta tra prelibatezze ed escursioni

31 agosto 2015

Sono parecchi i vacanzieri del mese di settembre che, invece del mare, scelgono la montagna per trascorrere le tanto attese ferie. Tra frescura d’alta quota e piatti prelibati, una delle mete preferite è sempre la Valle D’Aosta, perla incastonata tra le Alpi, dove si elevano le vette più alte d’Italia e d’Europa. Da queste parti, il piccolo comune di Ayas, è rinomato per il panorama mozzafiato, tra mirtilli rossi e larici; specialmente durante l’estate, si possono programmare bellissime escursioni tra i boschi e magari incontrare aquile reali e curiosi scoiattoli.

Consigliamo di vistare Brusson: tra luoghi suggestivi anche la Minieria d’oro di Chamousira e il Castello di Graines, sul quale sono state narrate diverse leggende, legate ad un tesoro nascosto. Qui potete pernottare presso l’Agriturismo Les Hiboux: tipico chalet di montagna, questa struttura può accogliere fino a 16 ospiti, mentre il ristorante interno può preparare prelibatezze della cucina locale per 52 coperti. Per gli amanti della natura, l’agriturismo offre percorsi di trekking.
 

Altra miniera da visitare si trova a Champdepraz nelle cui vicinanze si trova anche il Parco Naturale del Mont Avic: si tratta di circa 6.000 ettari divisi tra sentieri di boschi e valli dove scorgere meravigliosi panorami fatti di laghi e dove fermarsi e rilassare corpo e mente. La fauna presente nel Parco è rappresentata soprattutto da insetti,: sono oltre 1100 le specie di coloratissime farfalle abitano il parco, mentre tra i mammiferi è facile incontrare camosci e marmotte. Dopo una giornata passata tra le meraviglie incontaminate di questi boschi, consigliamo di pernottare alla Maison Du Lord: questa piccola azienda può accogliere fino a 6 ospiti, mentre il ristorante può offrire piatti tradizionali a circa 25 commensali.