In Puglia con il proprio animale domestico

24 luglio 2015

Viaggiare con il cane o con il gatto: ormai membri della famiglia, gli animali domestici rappresentano l’altro da accontentare e perché no, da premiare con le meritate ferie. Ad oggi sono diverse le strutture agrituristiche che hanno a cuore l’amore tra padroncino e fido amico a 4 zampe. Specialmente i cani, risentono molto dell’assenza del padrone e proprio per questo motivo, tante persone rinunciano alle vacanze se non c’è l’opportunità di portare con sé l’amico più fedele. Come nelle altre regioni italiane, anche in Puglia esistono agriturismi che amano dare il benvenuto a piccoli ospiti quadrupedi. In provincia di Lecce, ad Alezio, si trova ad esempio L’Aranceto: questa struttura, edificata agli inizi del ‘900, dista solamente 74 metri dallo splendido mare salentino e tra i suoi 60 ospiti, accoglie anche gli animali domestici. In questo agriturismo, a misura di famiglia, è possibile degustare prodotti aziendali - quindi a km 0 - come le profumatissime creme di arancia, mandarino e limone.
 
Appena fuori dalla città di Brindisi si trova la Masseria Cillarese La Terra del Sole: la struttura comprende una vasta area coltivata e può accogliere fino a 10 ospiti, compresi gli animali domestici. Tortino di carciofi e fave è tra le specialità del ristorante interno; tante anche le attività proposte - come il laboratorio di erboristeria - che aiutano a rendere la vacanza ancora più interessante.
 
Tagliando orizzontalmente il tacco d’Italia si arriva nei pressi di Taranto: a Castellaneta si trova la Masseria Tocchi di Puglia. A pochi passi dal mare, questa struttura può ricevere fino a 15 ospiti (amici animali compresi), mentre il ristorante ha una capienza di 50 persone. All’insegna della genuinità, in questa struttura è possibile gustare ricette tipiche della tradizione locale.
 
Risalendo verso Foggia e, più precisamente, nel piccolo comune di Chieuti si trova la Masseria Casacapanna Agriturismo Padre Pio Giovane: posizionata in collina questa struttura ha un’area di 50 ettari coltivata con uliveti, mandorleti, vigneti, albicocche, pesche e prugne. Con 50 posti a disposizione degli ospiti, nelle camere sono benvenuti anche gli animali domestici. Piatti tipici della cucina locale sono serviti nel ristorante interno, che si mette a disposizione di 70 commensali.