In Puglia, magnifici luoghi di culto da visitare

22 luglio 2015

Il Salento è un imperdibile spettacolo della natura: tanti i turisti, anche stranieri, che scelgono questa parte di Bel Paese per passare le vacanze estive, ma tra tradizione e storia, anche i luoghi di culto non sono da sottovalutare. Opere architettoniche che, in qualche modo, narrano la storia di questa regione. A Lecce, per esempio, si trova la Basilica di Santa Croce: di chiara espressione barocca, questa basilica venne costruita a più riprese, a partire dal lontano 1549 e completata intorno al 1695. Bellissimo il rosone centrale di ispirazione romanica: tra bassorilievi e sculture, si nota la perfezione di quei dettagli che lo rendono unico. Per chi volesse visitare la splendida Basilica e, Lecce in generale, consigliamo di pernottare presso la Tenuta Solicara: questa struttura può accogliere fino a 20 ospiti all’interno delle sue camere, mentre il ristorante ha una capienza di 80 posti; al suo interno è possibile gustare piatti tipici come le orecchiette con le cime di rapa, oppure la variante con ricotta, fave e cicorie.
 
A Trani si trova la Basilica Cattedrale, importante non solo perché sede dell’Arcidiocesi, ma anche perché si tratta di un bellissimo esempio di architettura romanica. La costruzione di questa meraviglia d’Italia, iniziò nel lontano 1099 e fu completata dopo il 1200 e consacrata a San Nicola, di cui conserva le reliquie all’interno della cripta dedicata. A pochi km di distanza da Trani, più precisamente ad Andria, si trova la Masseria Sei Carri: un agriturismo circondato da paesaggi collinari che può accogliere fino a 21 ospiti. All’interno del ristorante, la cui capienza è di 85 commensali è possibile assaggiare diversi piatti tipici della zona, tra cui anche i prelibati Cavatelli con le cozze. Scendendo a sud, proprio alla fine del tacco d’Italia, troviamo Otranto e la sua suggestiva Cattedrale di Santa Maria Annunziata. Per volontà di Papa Pio XII, la Cattedrale divenne Basilica Minore: la sua costruzione risale al 1068 ed il completamento avvenne intorno al XII secolo. L’architettura di questa basilica ha subito diverse influenze tra cui quella bizantina e romanica. La bellezza di questa Basilica sta nel mosaico che ricopre il pavimento delle tre navate: l’opera ha come icona centrale l’Albero della Vita, dalla quale poi si snoda tutta la genesi tra figure mitologiche e il Paradiso Terrestre di Adamo ed Eva. Per chi desideri passare le proprie vacanze nei pressi di Otranto, consigliamo come struttura la Torre Pinta Antica Masseria Medievale: posizionato su una collina, questo agriturismo accoglie fino a 35 ospiti e nel ristorante interno si possono assaggiare vere e proprie prelibatezze cucinate dalla titolare che è stata insignita del titolo di Cuoco d’oro internazionale.
 
Nelle vicinanze di Bari, ad Altamura si trova, anche qui, una Cattedrale che merita di essere visitata. La Cattedrale di Santa Maria Assunta, venne costruita a partire dal 1232 e terminata nel 1254: nel corso dei secolo è stata ristrutturata diverse volte, quindi presenta vari elementi architettonici come alcune decorazioni in stile neogotico, oppure quelle in stile romanico. Per visitare la bellissima Cattedrale e anche Altamura e dintorni, consigliamo di pernottare presso la Masseria La Calcara: questa struttura risale all’800 e offre quell’ospitalità che affonda le proprie radici nella tradizione contadina. Può accogliere fino a 10 ospiti, mentre il ristorante ha una capienza per un totale di 70 posti: tra le specialità pizza e ricotta e orecchiette coi funghi.