COLDIRETTI: DONNE IMPRESA E TERRANOSTRA FERRARA PREMIANO GLI ARTISTI DI CAMPAGNA AMICA 2016

da: 15 giugno 2016 - a: 15 giugno 2018 - FERRARA (FE)

Grande successo per il concorso “Campagna Amica degli Artisti 2015” indetto da Coldiretti e rivolto agli artisti ferraresi. Molte le novità che hanno caratterizzato questa terza edizione, dall’ampliamento delle categorie in oggetto (non solo pittura, ma anche poesia e scultura) a un maggior coinvolgimento degli agriturismi di Terranostra Ferrara che hanno affiancato Donne Impresa Coldiretti nel supporto alla manifestazione e nella attribuzione dei premi.

 

Accanto alle novità, anche alcune conferme: la convinta e riuscita partecipazione dei ragazzi dell’Istituto d’Arte “Dosso Dossi” di Ferrara e la presenza del Comune di Ferrara accanto a Coldiretti in questa esperienza, testimoniata dall’Assessore Caterina Ferri.

 

A fare gli onori di casa, nell’imbarcadero allestito con le oltre 50 opere, il direttore di Coldiretti Ferrara, Claudio Bressanutti, oltre a Monia Dalla Libera, rappresentante di Donne Impresa e di Paolo Magagna, presidente degli Agriturismi di Terranostra Ferrara.

 

Ad affiancarli il critico d’arte Michele Govoni, a capo della giuria designata alla selezione delle opere in base alla rispondenza al tema proposto, e all’attribuzione dei premi per le diverse categorie.

 

La premiazione, svoltasi lunedì 13 giugno 2016 alla presenza di un folto pubblico, ha visto il trionfo di Gianni Goberti per la sezione Poesia, con la composizione “La campagna”, cui è stato attribuito il premio “quella giornata in campagna…”; a dominare la sezione Scultura, aggiudicandosi il premio “Tradizioni e sapori”, è stato il maestro Alfredo Filippini con la figura “Al gramet” (attrezzo un tempo comune per la lavorazione manuale della canapa); per la sezione Pittura, sono state selezionate le opere di Renzo Gentili (“Denuncia all’uomo che sta distruggendo l’ambiente dove vive”), cui è andato il premio “Cultura e Coltura” e Mauro Ruggeri, (“lavori nei campi”), che si è aggiudicato il premio “Ospitalità Rurale”.

 

Non sono mancate le menzioni speciali, attribuite a Roberta Veneziani, Vittorio Droghetti e Gigliola De Biaggi dell’Istituto Dosso Dossi.

 

 

Paolo Magagna ha sottolineato il coinvolgimento degli agriturismi ferraresi e il loro ruolo di ambasciatori, non solo del mondo rurale nei confronti dei turisti che arrivano a Ferrara, ma anche della storia, dell’arte e del paesaggio nel quale si trovano le aziende agrituristiche stesse, ringraziando chi ha messo a disposizione dei vincitori le proprie strutture: Corte dei Maghi e La Bozzola di Quartesana; Tre Re di San Bartolomeo in Bosco; Cà Nova di Ro ferrarese.

 

E di una Ferrara dove arte non è solo la città, ma anche il forese ed il paesaggio conservato appunto dagli agricoltori ha parlato l’assessore Ferri, ricordando tutte le attività che Coldiretti svolge non solo in rappresentanza degli interessi delle imprese associate ma anche come parte attiva del tessuto sociale ferrarese.

 

Sullo stesso tono l’intervento del direttore Bressanutti che, nel ringraziare tutti i partecipanti al concorso e i presenti alla premiazione, ha ribadito l’impegno di Coldiretti nel rappresentare oltre agli interessi dei propri soci, anche quelli dei cittadini e di un modello di sviluppo che vede l’agricoltura protagonista delle dinamiche sociali, sia economiche che culturali.

 

Monia Dalla Libera ha evidenziato a sua volta l’impegno di Donne Impresa nel mettere in campo attività che spaziano dall’essere imprenditrici sempre aggiornate, all’incontrare i ragazzi nelle scuole con i progetti di educazione, a supportare le attività di promozione ed animazione che si sviluppano su diversi fronti, fino a questo appuntamento consolidato nel tessuto cittadino, in grado di offrire uno spunto diverso per interazioni tra agricoltura e cultura locale.

 

La serata si è chiusa, al termine della premiazione, con un ricco buffet a km zero curato dall’agriturismo Cà Nova di Tasca Andrea di Ro ferrarese.

 

 

Le opere dei partecipanti saranno in mostra presso l’imbarcadero uno del Castello estense di Ferrara fino al 15 giugno 2016, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19, con ingresso libero e gratuito.

 

Calcola il percorso
Calcola il tuo percorso